skip to Main Content
Quale Ruolo Per L’economia Sociale Nell’Agenda Europea?

Articolo di Andrea Baldazzini, Università di Bologna

La scelta della Commissione Europea di adottare un Piano di azione per l’Economia sociale rappresenta un riconoscimento di estrema rilevanza in quanto sancisce che il contributo di questa tipologia di organizzazioni è imprescindibile per affrontare le trasformazioni socio-economiche che interesseranno tutti i paesi europei nei prossimi anni.

Una sua maggiore istituzionalizzazione e rappresentatività a livello europeo, costituisce inoltre un importante passaggio per avvicinare i territori alle istituzioni, stimolare una maggiore contaminazione tra pratiche e legislazioni dei vari paesi e veicolare in modo più mirato le nuove risorse a disposizione.

L’obiettivo qui diventa quello di evidenziare in maniera chiara il legame tra la varietà degli attori in campo e la pluralità di istanze a cui essi danno risposta con l’agenda per lo sviluppo sostenibile, individuando un riconoscimento esplicito dell’impatto da essi realizzato.

L’occasione che si offre è quella di far svolgere all’economia sociale anche un ruolo di carattere culturale rispetto al ripensamento dell’economia di mercato per come è stata conosciuta fino ad oggi, aprendo a nuovi modelli e possibilità che vedono nelle comunità e nella persona, e non nel profitto, il perno dell’agire economico.

La seconda giornata delle GdB2021 (sabato 16 ottobre) si aprirà con la sessione “Quale ruolo per l’economia sociale nell’agenda europea?” (ore 10.00-11.15) .Coordinata da Raffaella De Felice, NAB Community Manager GSG – Global Steering Group for Impact Investment, interverranno Giulio Pasi, JRC European Commission; Giuseppe Guerini, Presidente CECOP – European Confederation of Worker Cooperatives, Social Cooperatives and Social and Participative Enterprises e Mario Calderini, Direttore Tiresia – Politecnico Milano.

A seguire l’intervista a Silvano Petrosino, filosofo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore dal titolo “Sostenibilità come prospettiva “desiderata” realizzata da Marco Dotti di VITA.

 

SCOPRI LA SESSIONE

ISCRIVITI GRATUITAMENTE per seguire l’evento in diretta streaming

AICCON

AICCON è il Centro Studi promosso dall'Università di Bologna, dal movimento cooperativo e da numerose realtà, pubbliche e private, operanti nell'ambito dell’Economia Sociale, con sede presso la Scuola di Economia e Management di Forlì.

COPYRIGHT © 2021 - Le Giornate di Bertinoro - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - Privacy Policy