Programma

programma

VENERDÌ 12 OTTOBRE 2018


Nell’era della IV Rivoluzione Industriale, la discriminante nell’uso delle tecnologie convergenti applicate al mondo del lavoro è collegata ad una capacità, esistente o meno, di attribuire loro il giusto peso nel processo di sviluppo economico e umano di un paese. Se, infatti, le tecnologie svolgono una funzione sostitutiva rispetto a ciò che il capitale umano può produrre, non sarà possibile mantenere gli stessi livelli di occupazione; qualora, invece, le tecnologie siano integrative rispetto all’apporto del capitale umano, non solo la dimensione occupazionale – soprattutto rispetto alle giovani generazioni – sarà salvaguardata, bensì verrà tratto beneficio anche dalla dimensione economica della società.

È all’interno di questa seconda interpretazione che si sviluppano le precondizioni affinché tecnologie e capitale umano agiscano insieme per contribuire ad innalzare i livelli di sviluppo umano integrale del paese, garantendo così le basi per riqualificare il lavoro come bisogno umano fondamentale.

La Sessione di Apertura vuole riflettere sull’implicazione etica della IV Rivoluzione industriale nonché sul ruolo delle tecnologie convergenti rispetto ai cambiamenti dello scenario socio-economico in atto, approfondendo al contempo il contributo dei soggetti dell’Economia Civile al suo interno.

 

ore 12:15-13:00

Presentazione a cura di ISTAT

La Sessione si concluderà con la presentazione di un approfondimento a cura di ISTAT che, a partire da una rielaborazione dei dati del Censimento permanente delle Istituzioni Non profit e del Registro statistico delle Istituzioni Non profit, evidenzierà informazioni quali-quantitative sull’occupazione nei soggetti del Terzo settore.

ORE 13.00 Pranzo presso il Centro Universitario di Bertinoro

L’avvento dell’Intelligenza Artificiale è già realtà. Per tale motivo, anche se non ancora pienamente attuata, la transizione tra il prima e il dopo va affrontata nell’immediato, attraverso un’ampia diffusione delle competenze in capo alle persone, in ambito sia personale sia professionale. L’Intelligenza Artificiale, infatti, da un lato, si misurerà con la capacità delle persone di adattare la propria quotidianità a nuovi sistemi tecnologici, senza perdere la dimensione relazionale che contraddistingue i rapporti interpersonali; dall’altro, porterà a ripensare necessariamente il rapporto uomo-macchina in ambito lavorativo, sia per ciò che riguarda le professioni manuali che per quelle maggiormente intellettuali, richiedendo al contempo adattamenti anche rispetto ai modelli organizzativi sottostanti.

La Sessione Pomeridiana si svilupperà attraverso due momenti consecutivi di conversazione su intelligenza artificiale e fattore umano e sulle ambivalenze del tema comunità e community/condivisione e cooperazione, esplorandone anche le relazioni e interconnessioni esistenti.

  • Talk/1 – Conversazione su “Intelligenza Artificiale e fattore umano”

  • Talk/2 – Conversazione su “Comunità e community/condivisione e cooperazione: relazioni e ambivalenze”

Le tecnologie convergenti stanno infrastrutturando modelli organizzativi innovativi in grado di rispondere alle esigenze di una domanda sempre più complessa e frammentata. Tuttavia, la massima espressione delle potenzialità delle tecnologie, che spesso infrastrutturano piattaforme come quelle alla base della sharing economy, si ottiene dall’applicazione di queste ultime a modelli organizzativi – come quello cooperativo – che fanno delle dimensioni relazionali e comunitarie il perno del proprio agire. In tal modo, infatti, il tratto innovativo che caratterizza l’aspetto tecnologico (robotica, internet of things, …) si connota dell’attributo “sociale”, permettendo un riallineamento del proprio agire con le istanze mosse dalla comunità di riferimento e rispondendo così al crescente bisogno di mutualizzazione e al contempo di personalizzazione e innovazione dell’offerta per far fronte ai bisogni sociali emergenti, nonché per scalare il valore dei soggetti dell’Economia Civile.

La Sessione si svilupperà in forma laboratoriale attraverso il racconto e la condivisione di esperienze di tecnologie e piattaforme inclusive che diano evidenza delle modalità utilizzate per scalare e generare impatto sociale.

  • Esperienza/1 – piattaforma “Blockchain” per beni comuni

  • Esperienza/2 – piattaforma digitale cooperativa

  • Esperienza/3 – piattaforma comunitaria di sharing economy

20.30 Cena presso Enoteca Bistrot Colonna (Via Mainardi n°10/12 Bertinoro)

cena-giornate-bertinoro

All’interno del programma de Le Giornate di Bertinoro 2018 è previsto anche uno spazio dedicato ai giovani, in particolare agli studenti del Corso di Laurea in Management dell’Economia Sociale dell’Università di Bologna – Scuola di Economia, Management e Statistica di Forlì, agli studenti universitari ed ai ricercatori che desiderano seguire i lavori e incontrare i protagonisti e relatori dell’evento.

Il GdB OFF ospiterà circa 60 giovani che saranno coinvolti attivamente attraverso laboratori e testimonianze legate ai temi dell’evento.

 

SABATO 13 OTTOBRE 2018

Dare vita a percorsi di innovazione sociale nell’era della IV Rivoluzione Industriale significa necessariamente dare avvio a modalità diverse dal passato di risposta alle esigenze espressione della nostra società, sia per una loro mutazione endogena sia per le opportunità derivanti dall’esistenza di nuovi strumenti a disposizione dei soggetti di offerta. La produzione di valore, quindi, passa oggi dalla capacità dei modelli organizzativi e imprenditoriali di rigenerare legami sociali attraverso percorsi di innovazione che, seppure basati sulla tecnologia, non si configurano come estrattivi bensì come inclusivi. Modelli comunitari e collettivi che nel produrre valore, sia per l’impresa stessa che per le comunità in cui insistono con il proprio operato, riescono a superare le distopie che già oggi possiamo osservare nelle nostre società, come l’aumento delle disuguaglianze territoriali o la restrizione degli spazi di libertà dei cittadini, con l’obiettivo di far fronte al disallineamento tra democrazia e capitalismo sempre più marcato.

La Sessione di Chiusura si aprirà con la presentazione di un’indagine curata da SWG che metterà in luce “paure e desideri” della nostra società dentro la prospettiva della IV Rivoluzione Industriale e si svilupperà successivamente con un confronto sulle possibili modalità di ripensamento dei modelli di democrazia ed economia della nostra società al fine di avviare percorsi di innovazione sociale inclusivi.

  • Presentazione a cura di SWG

 

13.00 Brunch nella Corte della Rocca

 

A breve online i nomi dei relatori

 

ISCRIVITI

tema
programma
iscriviti