skip to Main Content

SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF

Scarica il file

Venerdì 9 ottobre ore 10.00

SESSIONE DI APERTURA

IL TERZO PILASTRO AL CENTRO
LA PROSPETTIVA DELLA RESILIENZA TRASFORMATIVA
Venerdì 9 ottobre ore 10.00-13.00

Saluti di Benvenuto
Francesco Ubertini, Magnifico Rettore Università di Bologna
Roberto Pinza, Presidente Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì
Gabriele Fratto, Sindaco di Bertinoro

Apertura

Franco Marzocchi
Presidente AICCON

Saluti

Roberto Pinza
Presidente Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì

Gabriele Fratto
Sindaco di Bertinoro

Francesco Ubertini
Magnifico Rettore Università di Bologna

Introduce e coordina

Paolo Venturi
Direttore AICCON

APERTURA DEI LAVORI
Franco Marzocchi
Presidente AICCON

INTRODUCE E COORDINA:
Paolo Venturi
Direttore AICCON

10.10-10.30

Il ruolo trasformativo del Terzo Pilastro nella “Società del Rischio”
(video sottotitolato)

R. Rajan, Professor of Finance at University of Chicago, Booth School of Business

10.10-10.30
KEYNOTE

Il ruolo trasformativo del Terzo Pilastro nella “Società del Rischio”
(video sottotitolato)

R. Rajan, Professor of Finance at University of Chicago, Booth School of Business

10.30 – 12.00

Il Terzo Pilastro al centro
La prospettiva della Resilienza Trasformativa

Un contributo originale e decisivo per dilatare la sfera dell’inclusione, operando così una diversa redistribuzione del valore e un maggior coinvolgimento della società, consiste nel potenziamento de Il Terzo Pilastro(R. Rajan) ossia la comunità.

È infatti impensabile affrontare la complessità dei dilemmi della contemporaneità senza la biodiversità contributiva di ciò che eccede fra Stato e mercato.

Una delle sfide più importanti cui i soggetti dell’economia civile sono chiamati a concorre è il disegno di una rinnovata strategia per lo sviluppo futuro del Paese in grado di far fronte non soltanto alle dirette conseguenze dell’emergenza in atto, ma anche – e soprattutto – alle necessità che da essa deriveranno in termini sociali ed economici.

Il Terzo Pilastro al centro. La prospettiva della Resilienza Trasformativa

Stefano Zamagni
Università di Bologna

Il protagonismo del Terzo Pilastro nell’era dell’Onlife

Luciano Floridi
Digital Ethics Lab, Università di Oxford

Il Terzo Pilastro nell’agenda dello Sviluppo Sostenibile

Enrico Giovannini
Portavoce ASviS

12.00-13.00

ANTEPRIMA
Presentazione Istat sulle Istituzioni Non Profit

INTRODUCE E COORDINA:

Sara Rago, Coordinatrice Area Ricerca AICCON

INTERVENGONO:

Il settore non profit in Italia: trend, forme organizzative, cinque per mille

Massimo Lori, Responsabile Registro statistico delle istituzioni non profit

Non profit e inclusione sociale: il ruolo del settore nei diversi contesti territoriali

Sabrina Stoppiello, Responsabile Censimento permanente delle istituzioni non profit

NE DISCUTE:

Claudia Fiaschi, Portavoce Forum Nazionale del Terzo Settore

13.00

VIDEO Il dono che trasforma – Volontari a Ballarò
a cura di CESVOP Palermo

In collaborazione con CSVnet

13.00
VIDEO

Il dono che trasforma – Volontari a Ballarò
a cura di CESVOP Palermo

In collaborazione con CSVnet

Venerdì 9 ottobre ore 14.30-15:25

SESSIONE POMERIDIANA 1

ETICA ED ECONOMIA NELLA SOCIETÀ DEL RISCHIO
Venerdì 9 ottobre ore 14.30-15:25

Presentazione dati e discussione dell’indagine a cura di Ipsos Italia che intende sondare e rilevare il sentiment rispetto ai cambiamenti in atto connessi all’emergenza sanitaria legata alla diffusione di COVID-19 e al ruolo che le istituzioni (pubbliche e private) devono ricoprire nel ridisegnare un futuro in cui assume un valore nuovo la dimensione “etica” delle azioni e delle politiche.

INTRODUCE E COORDINA:

Paolo Venturi, Direttore AICCON

Rilevazione dati “Tra diseguaglianze e sfide economiche: il ruolo dell’economia civile”

Enzo Risso, Direttore Scientifico Ipsos Italia

NE DISCUTONO:

Mauro Lusetti, Presidente Alleanza Cooperative Italiane – Presidente Legacoop Nazionale

Ne discutono:

Patrizia Luongo, Forum Disuguaglianze Diversità

Introduce e coordina

Paolo Venturi
Direttore  AICCON

Rilevazione dati “Tra diseguaglianze e sfide economiche: il ruolo dell’economia civile”

Enzo Risso
Direttore Scientifico Ipsos Italia

Ne discutono

Mauro Lusetti
Presidente Alleanza Cooperative Italiane

Patrizia Luongo
Forum Disuguaglianze Diversità

Venerdì 9 ottobre ore 15.30-16.45

SESSIONE POMERIDIANA 2

TRANSIZIONE CLIMATICA E SOSTENIBILITÀ.
LA PROSPETTIVA DI UNA ECOLOGIA INTEGRALE
Venerdì 9 ottobre ore 15.45-16.45

Economia, come l’umanità, fiorisce dentro una dimensione relazionale dove al centro risiedono comportamenti e norme sociali, e non solo un governo e un mercato efficienti.
La dimensione inclusiva, come modalità di azione per perseguire la prosperità, chiede alle istituzioni tutte un profondo ripensamento dei propri modelli organizzativi, essendo queste tutte connesse tra loro.
Un’azione di change management (gestione del cambiamento) non più rinviabile, non solo per avviare un’irreversibile transizione climatica, ma per catalizzare competenze, motivazioni e risorse capaci di fare la differenza.
La prospettiva dell’ecologia integrale diventa così la cornice paradigmatica dentro cui trovare in relazione fenomeni e problemi ambientali (riscaldamento globale, inquinamento, …) con questioni quali la rigenerazione degli spazi urbani o le dinamiche sociali e istituzionali a tutti i livelli.

INTRODUCE E COORDINA:

Flaviano Zandonai, Open Innovation Manager Gruppo Cooperativo CGM

INTERVENGONO:

Leonardo Becchetti,
Università di Roma Tor Vergata

Fabio Renzi,
Segretario generale Fondazione Symbola

Anna Fasano,
Presidente Banca Etica

Introduce e coordina

Flaviano Zandonai
Open Innovation Manager Gruppo Cooperativo CGM

Intervengono

Leonardo Becchetti
Università di Roma Tor Vergata

Fabio Renzi
Segretario generale Fondazione Symbola

Anna Fasano
Presidente Banca Etica

Venerdì 9 ottobre ore 17.00-18.15

SESSIONE POMERIDIANA 3

CULTURA E DIGITALE COME GRAMMATICA PER COSTRUIRE IL FUTURO.
Per uno sviluppo sostenibile e un rilancio economico basati su una dimensione culturale e digitale.
Venerdì 9 ottobre ore 17.00-18.15

Un contributo originale e decisivo per dilatare la sfera dell’inclusione, operando così una diversa redistribuzione del valore e un maggior coinvolgimento della società, consiste nel potenziamento de Il Terzo Pilastro(R. Rajan) ossia la comunità.
Per riattivare percorsi di sviluppo a prova di futuro occorre rilanciare la radicalità di una convergenza fra economico e sociale che si basi sul protagonismo delle nuove generazioni e sul contributo che queste possono dare, in particolar modo, rispetto a due ambiti di operatività: da un lato, il settore culturale; dall’altro, la trasformazione digitale. Infatti, se da un lato la crisi ha posto in evidenza la fragilità e la frammentarietà del settore culturale, dall’altro, tuttavia, nel pensare a un rilancio globale dell’Italia nella crisi post COVID-19 non si può assegnare alla cultura il ruolo di settore marginale; al contrario, per poter crescere è necessario mettere a sistema le sue componenti, anche con l’obiettivo di superare le disuguaglianze sociali che connotano il nostro Paese, scoprirne i significati e immaginare nuove soluzioni.
Per attivare, aumentare e scalare la convergenza fra economico e sociale, il secondo ingrediente è il digitale; “Digital First” e “Local First” sono i due imperativi di un nuovo scenario già in allestimento. Partendo dal doppio assunto che l’innovazione “deve” essere sociale (in primis quella digitale) e che l’organizzazione che oggi avanza “in solitudine” perdere molto del suo valore, è possibile affermare che una nuova ecologia fra sociale e digitale è ciò che serve per alimentare una “discontinuità sostenibile”.

INTRODUCE E COORDINA:

Flaviano Zandonai,Open Innovation Manager Gruppo Cooperativo CGM

INTERVENGONO:

Paola Dubini,
Università Bocconi, Milano

Ivana Pais,
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

Pier Luigi Sacco,
Università IULM, Milano – Direttore Ufficio OCSE Venezia

ALL’INTERNO DELLA SESSIONE:

Intervista a Luca De Biase
a cura di Fabio Fraticelli

in collaborazione con TechSoup Italia

Introduce e coordina

Flaviano Zandonai
Open Innovation Manager Gruppo Cooperativo CGM

Intervengono

Paola Dubini
Università Bocconi, Milano

Ivana Pais
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

Pier Luigi Sacco
Università IULM, Milano – Direttore Ufficio OCSE Venezia

All’interno della Sessione

Intervista a Luca De Biase
a cura di Fabio Fraticelli

in collaborazione con TechSoup Italia

Sabato 10 ottobre ore 10.00

SESSIONE DI CHIUSURA

PURPOSE ECONOMY: L’IMPRESA SOCIALE FRA MERCATO E NEO-MUTUALISMO
Sabato 10 ottobre ore 10.15-11.15

Rilanciare il Terzo Pilastro nel nostro paese non significa fare apologia del valore del Terzo settore e della cooperazione, ma incorporare il valore della conversazione, dell’intelligenza collettiva, dei beni comuni, del neo-mutualismo e dell’imprenditorialità sociale dentro (e non “a lato” o “dopo”) le politiche, quelle vere: serve, pertanto, il coraggio di attivare un’azione corale, una convergenza capace di generare una nuova offerta di beni e servizi (ad alto valore sociale e comunitario e densi di tecnologia) per far fronte ad una domanda sempre più forte e intensa.

INTRODUCE E COORDINA:

Paolo Venturi, Direttore AICCON

INTERVENGONO:

Stanislao di Piazza,
Sottosegretario di Stato per il lavoro e le politiche sociali

Eleonora Vanni,
Presidente Legacoopsociali

Stefano Granata,
Presidente Confcooperative-Federsolidarietà

ALL’INTERNO DELLA SESSIONE:

La Cooperazione Sociale che trasforma – Storia della Cooperativa Sociale Stripes di Rho (Milano)
in collaborazione con Confcooperative

La Cooperazione di Comunità che trasforma – Storia della Cooperativa del Teatro Povero di Monticchiello
in collaborazione con Legacoop

Introduce e coordina

Paolo Venturi
Direttore AICCON

Intervengono

Stanislao Di Piazza
Sottosegretario di Stato per il lavoro e le politiche sociali

Eleonora Vanni
Presidente Legacoopsociali

Stefano Granata
Presidente Confcooperative-Federsolidarietà

All’interno della Sessione:

La Cooperazione Sociale che trasforma – Storia della Cooperativa Sociale Stripes di Rho (Milano)
in collaborazione con Confcooperative

La Cooperazione di Comunità che trasforma – Storia della Cooperativa del Teatro Povero di Monticchiello
in collaborazione con Legacoop

 

11.15-11.35

Il Terzo Pilastro e l’Economia di Francesco
Intervista a cura di Marco Dotti realizzata in collaborazione con VITA.

Luigino Bruni, Università di Roma LUMSA

11.15-11.35
INTERVISTA

Il Terzo Pilastro e l’Economia di Francesco
Intervista a cura di Marco Dotti realizzata in collaborazione con VITA

Luigino Bruni, Università di Roma LUMSA

Sabato 10 ottobre ore 11.40-13.00

SESSIONE CONCLUSIVA

IL TERZO PILASTRO NELL’AGENDA DEL PAESE
Sabato 10 ottobre ore 11.40-13.00

La spinta dal basso innescata dall’emergenza sanitaria ha prodotto la rinascita di nuove forme di “mutualismo” (neo-mutualismo) ben visibili nella capacità d’ingaggiare l’intelligenza collettiva per ridisegnate il lavoro, la cura e l’educazione, e di avanzare proposte che legano il rilancio al protagonismo delle nuove generazioni.
In questo senso occorre il coraggio (in particolare per la Pubblica Amministrazione) di alimentare non solo percorsi collaborativi e partecipativi, ma anche la radicalità di modelli di governance il cui potere è distribuito e decentrato: elementi questi fondamentali per alimentare il co-investimento a lungo periodo della comunità e dei potenziali stakeholder.
La potenza trasformativa di questa visione “inclusiva” trova nel nostro paese non solo le proprie radici (Economia Civile), ma anche numerosi casi che restituiscono le prove che le cose possono cambiare veramente. Le sfide sociali a cui siamo chiamati sono dilemmi che chiedono non solo “un orizzonte e uno scopo”, ma anche un alto grado di interdipendenza e fiducia fra i cittadini e fra questi ultimi e le istituzioni.

INTRODUCE E COORDINA:

Paolo Venturi, Direttore AICCON

INTERVENGONO:

Elena Bonetti,
Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia

Alessandro Rosina
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

Sergio Gatti,
Direttore Generale Federcasse-BCC

Conclusioni:

Stefano Zamagni
Università di Bologna

Introduce e coordina:

Paolo Venturi
Direttore AICCON

Intervengono:

Elena Bonetti
Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia

Alessandro Rosina
Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

Sergio Gatti
Direttore Generale Federcasse-BCC

Conclusioni:

Stefano Zamagni
Università di Bologna

12.45

Roberto Mercadini, attore e scrittore

Monologo sul Terzo settore

12.45

Roberto Mercadini, attore e scrittore

 

Monologo sul Terzo settore

AICCON

AICCON è il Centro Studi promosso dall'Università di Bologna, dal movimento cooperativo e da numerose realtà, pubbliche e private, operanti nell'ambito dell’Economia Sociale, con sede presso la Scuola di Economia e Management di Forlì.

COPYRIGHT © 2020 - Le Giornate di Bertinoro - TUTTI I DIRITTI RISERVATI - Privacy Policy