SESSIONE POMERIDIANA

Significati e produzione del valore sociale nell’era dell’Intelligenza Artificiale

VENERDÌ 12 OTTOBRE 2018 – ore 15:00-17:00

L’avvento dell’Intelligenza Artificiale è già realtà. Per tale motivo, anche se non ancora pienamente attuata, la transizione tra il prima e il dopo va affrontata nell’immediato, attraverso un’ampia diffusione delle competenze in capo alle persone, in ambito sia personale sia professionale.

L’Intelligenza Artificiale, infatti, da un lato, si misurerà con la capacità delle persone di adattare la propria quotidianità a nuovi sistemi tecnologici, senza perdere la dimensione relazionale che contraddistingue i rapporti interpersonali; dall’altro, porterà a ripensare necessariamente il rapporto uomo-macchina in ambito lavorativo, sia per ciò che riguarda le professioni manuali che per quelle maggiormente intellettuali, richiedendo al contempo adattamenti anche rispetto ai modelli organizzativi sottostanti. Questi ultimi, infatti, devono garantire sia una flessibilità in grado di reagire alle sollecitazioni dell’implementazione delle tecnologie convergenti sia– in particolar modo rispetto a modelli associazionistici e cooperativi – la loro originaria capacità di tenere insieme dimensione produttiva e relazionale.

Talk/1 – Intelligenza Artificiale e fattore umano

Intervengono

Marco Dotti, Università di Pavia – VITA

Marcello Esposito, Università Carlo Cattaneo

Talk/2 – Comunità e community/condivisione e cooperazione: relazioni e ambivalenze

Introduce e coordina
Alessia Maccaferri, Nòva – Il Sole 24 Ore

Intervengono

Giuliano Poletti, già Ministro della Repubblica

Stefano Granata, Presidente Confcooperative – Federsolidarietà Nazionale

 

LEGGI IL PROGRAMMA COMPLETO

ISCRIVITI

tema
programma
iscriviti